Medallion Fund, la macchina stampa soldi di Jim Simons

Il Medallion Fund è una vera e propria macchina stampa soldi.

Aperto dal matematico Jim Simons – fondatore della Renaissance Technologies -, il Medallion è un fondo quantitativo che non ha eguali al mondo quanto a rendimenti.

Fondo quantitativo significa che la sua operatività è interamente basata su sui numeri – matematica e statistica.

Il miglior fondo di investimento mai concepito non è mai stato guidato da qualcuno che conoscesse a fondo i mercati né da un punto di vista fondamentale né tecnico.

Modelli matematici e tanti piccoli profitti

Il Medallion Fund fa soldi sfruttando dei modelli matematici in grado di fargli ottenere piccoli profitti.

Il fondo, infatti, entra ed esce dal mercato molto spesso, puntando su piccoli profitti ripetuti nel tempo. Tanti piccoli profitti, alla lunga generano un guadagno molto elevato.

Una volta chiesero al co-CEO Robert Mercer come facessero a fare così tanti soldi con i loro modelli.

Mercer rispose: «Niente di speciale, a volte ci dicono di comprare Chrysler, a volte di venderla».

Mercer voleva fare un esempio prendendo un titolo a caso. Peccato che all’epoca Chrysler era già stata acquisita da Daimler, per tanto quell’azione non esisteva più. Questo per dire quanto chi gestisce il fondo più performante della storia segua i mercati azionari!

Jim Simons e i suoi non guardano a soltanto ai freddi numeri, e a giudicare dai risultati hanno ragione loro!

amazon sconti

I rendimenti folli del Medallion Fund

Il Medallion Fund è un fondo chiuso che ormai da moltissimo tempo non accetta più investitori – è diventato troppo grande per poterselo permettere.

Essendo chiuso, privato, i dati precisi sulle sue performance non si conoscono. Per sapere come sta andando bisogna farselo dire da un fortunato che sta dentro il fondo.

In ogni caso, incrociando diverse informazioni, nel trentennio 1988-2018, pare che il Medallion Fund abbia fatto il 66% annuo al lordo delle commissioni. Anche quest’anno, stando al The Wall Street Journal, è in abbondatissima doppia cifra di profitto.

In buona sostanza, ciò sta a significare che se ci avessi investito 1 dollaro nel 1988, nel 2018 ne avresti avuti più 20.000, questa volta al netto delle commissioni.

Se quel dollaro lo avessi investito nello S&P500, dopo 30 anni ne avresti avuti solo 20.

La differenza sarebbe abissale anche se nel 1988 avessi investito 1 dollaro nella Berkshire Hathaway di Warren Buffett. Nel 2018 sarebbero diventati circa 100.

Il tutto nonostante le commissioni assurde che Jim Simons fa pagare ai suoi investitori!

Il Medallion Fund e le sue assurde commissioni

Sì, il Medallion Fund ha delle commissioni davvero molto elevate.

Come sai, uno degli aspetti da valutare quando investi è quello legato ai costi. Questo è una delle ragioni per le quali investire in ETF (fondi passivi) sia decisamente preferibile rispetto a farlo utilizzando i fondi attivi.

I fondi attivi, in media chiedono un 2% come commissione di gestione più il 20% sulle performance. Infinitamente di più di un qualsiasi ETF, ma clamorosamente meno rispetto al Medallion Fund!

Per investire nella sua creatura, Jim Simons chiede il 5% come commissione di gestione e ben il 44% come performance fee!

Comunque le si voglia guardare, queste commissioni sono assurdamente alte, folli!

Acceteresti di sostenere dei costi simili?

D’istinto la risposta non può che essere un sonoro NO!

Se nel 1988 avessi investito 1 milione di dollari nel Medallion Fund, nel 1997 il tuo conto sarebbe salito a circa 15,8 milioni … nonostante tu ne abbia “lasciati” 15,9 a Jim Simons!

Non c’è dubbio che tra te e Simons chi ci ha guadagnato “davvero” è stato lui, visto che non ha investito un centesimo! Però anche tu, ammettiamolo, non saresti andato malissimo.

È questa la ragione per la quale gli investitori sono disposti a sostenere costi nettamente fuori mercato.

La cosa davvero incredibile è che investendo nel Medallion Fund, avresti guadagnato anche pagando una commissione di gestione del 51%!

Medallion Fund, una vera e propria mosca bianca

Non c’è alcun dubbio che il Medallion Fund sia un’autentica mosca bianca nel panorama dei fondi di investimento.

Commissioni elevatissime e performance completamente fuori da ogni logica.

Nel 2008, per esempio, lo S&P500 fece registrare un -37% mentre il fondo creato e sviluppato da Jim Simons chiuse l’anno con un clamoroso +87%!

Da qualunque lato li si osservi, i numeri relativi a questo fondo sono unici e lontanissimi da quelli fatti registrare da qualunque altro fondo. Nessuno – a partire da gente come Warren Buffett o Ray Dalio – regge il paragone con Jim Simons … nonostante le competenze finanziarie di quest’ultimo lascino molto a desiderare.

Se grandi investitori come Dalio o Buffett non sono stati in grado di ottenere risultati neanche lontanamente paragonabili a quelli del Medallion Fund, come possiamo pensare di farlo noi?

E infatti non dobbiamo pensarlo!

Per raggiungere i nostri obiettivi finanziari dobbiamo imparare a gestire i nostri capitali in modo oculato e investirli in strumenti solidi, poco costosi e accessibili.

Se vuoi raggiungere l’indipendenza economica, non perdere tempo andando a caccia del prossimo Medallion Fund, impara piuttosto a pagare prima te stesso e ad investire con costanza e pazienza.

.

amazon 1

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: