Come risparmiare denaro e conquistare la libertà

Risparmiare denaro e conquistare la libertà può sembrarti un’associazione forte, ma ti garantisco che è vera. L’indipendenza economica passa dal risparmio e senza indipendenza economica non può esservi vera libertà.

Risparmiare non basta, lo so bene che non basta, ma è da lì che devi partire.

Per investire, infatti, bisogna possedere dei soldi. Questi soldi, per pochi che siano, da qualche parte devono pur uscire.

Tenendo conto che nessuno vuole commettere reati per metterli da parte, che gli zii d’America di una volta non ci sono più e che, infine, le possibilità di vincere alla lotteria sono inferiori a quelle che “un cammello passi attraverso la cruna di un ago”, be’, come dire, l’unica possibilità davvero accessibile rimane risparmiare.

Risparmiare prendendo il toro per le corna

Risparmiare denaro prendendo il toro per le corna

Immagina di essere un torero nel bel mezzo dell’arena delle spese che ogni mese ti assillano.

Sei solo in mezzo a una mandria di tori inferociti: tasse, bollette, affitti, spese ordinarie, spese straordinarie, abbonamenti, carburante, e chi più ne ha più ne metta.

A un primo sguardo, la tua non è la migliore delle situazioni, però puoi sempre scegliere se restartene inerme in attesa che i tori ti infilzino da tutte le parti, o scegliere di combattere.

Come risparmiare denaro e conquistare la libertà

Se, come spero, deciderai di combattere, la prima cosa che devi fare è studiare i tuoi avversari.

  • Intendo dire che devi conoscere alla perfezione tutte le tue voci di spesa.

  • Devi sapere quanti soldi spendi ogni mese per questo e per quello.

  • Poi devi stabilire se stai spendendo il giusto o più di quanto dovresti.

Se ti capiterà di individuare una spesa troppo elevata rispetto a quanto dovrebbe essere, devi valutare tutte le alternative possibili.

Ti faccio un esempio.

Metti che dopo aver analizzato la colonna delle uscite del tuo budget personale, ti venisse da esclamare: “ohibò, è mai possibile che stia spendendo tutti questi soldi per il telefono?”

Ti devi mettere di santa pazienza a cercare tutte le offerte telefoniche comparabili con la tua messe in giro dalle altre compagnie telefoniche.

Se ne trovi di più convenienti, devi cambiare operatore.

Se non ne trovi, telefona al servizio clienti del tuo operatore per tentare di rinegoziare il tuo contratto (in certi casi delle velate minacce possono sortire il loro effetto…).

Ovviamente questo è solo un esempio, te ne potrei fare tanti altri…

amazon libri 1

Risparmiare, ossia: ridurre, ridurre, ridurre

Nel tuo budget avrai di sicuro individuato almeno un paio di voci di spesa sulle quali poter lavorare di lima per ridurle.

Prima ti ho parlato della possibilità di rinegoziare dei contratti ma, alle volte, la controparte sei tu stesso.

Mettiamo il caso che tu sia un fumatore.

Amico, te lo dico con il cuore in mano, ti basta smettere per risparmiare come minimo 100/150 euro al mese (e per campare di più e meglio).

Hai un abbonamento alla pay TV?

Sai già come risparmiare ulteriori 30-50 euro al mese!

Devo andare avanti?

No, dai, il concetto è chiaro.

Sì, vabbè, vuoi farmi diventare un monaco?

risparmiare denaro senza diventare un monacoOnestamente non ci tengo, credimi.

Molto spesso, quando le persone si sentono dire che dovrebbero fare dei piccoli sacrifici per risparmiare denaro, rispondono con frasi del genere: “Si vive una sola volta”.

Ora, a parte il fatto che non è vero, questa non è altro che una scusa usata per nascondere a se stessi la propria inettitudine.

Per la cronaca, la verità è che si muore una volta sola; mentre si vive tanti giorni e ogni giorno può essere speciale.

Chiusa la parentesi filosofica, ti ripeto che non voglio che tu diventi un monaco (o una suora) ma che, molto più banalmente, eviti di farti passare ogni sfizio che ti salta in mente.

Insomma, non ti voglio tirchio ma oculato.

Oculato non è sinonimo di tirchio 

Non cadere anche tu nella trappola. Un tirchio non ha niente a che vedere con una persona oculata.

La persona oculata valuta attentamente tutti i pro e i contro in termini di costi-benefici prima di affrontare una spesa. Al contrario del tirchio, che non fa alcuna valutazione, egli, infatti, non spende per principio!

Impara a spendere bene, piuttosto che a non spendere affatto.

Risparmiare da giovani, ovvero autostrada per la ricchezza

Se sei giovane, con ogni probabilità, quando pensi ad una persona risparmiatrice te la immagini di mezza età, calva e con la panza.

Io, invece, guarda un po’ i casi della vita, me lo immagino proprio come te: giovane, bello e pieno di energia.

I ventenni oculati sono merce assai rara, ecco perché il mondo è pieno di trentenni-quarantenni frustrati.

Incominciare a risparmiare a vent’anni, infatti, significa raggiungere l’indipendenza finanziaria quando la maggior parte dei tuoi coetanei sta ancora spedendo diciotto curriculum la giorno nella speranza di vincere un concorso per un “posto fisso” (rido) a ottocento chilometri da casa per uno stipendio da 990 euro al mese.

Non mi credi? Lascia che ti faccia un esempio.

La forza della gioventù quando si tratta di risparmiare

Che cos’hanno i giovani più di tutti gli altri?

Il tempo!

Ipotizziamo che oggi sia il tuo ventesimo compleanno.

I tuoi averi ammontano a 100 euro (sei messo proprio male, eh?).

Hai deciso che da oggi in poi sarai oculato e che risparmierai 100 euro al mese.

100 euro che sin da subito incominci a investire nello strumento finanziario XYZ.

Ipotizziamo, che il tuo investimento in questo strumento serio e sostenibile ti dia un 10% di rendimento medio annuo.

Continuando a risparmiare e investire i soliti 100 euro al mese, arriverai a festeggiare il tuo quarantesimo compleanno con circa 77.000 euro euro sul conto.

Sei ricco con quella cifra?

Certo che no, però ricorda che sei partito praticamente con niente ed hai risparmiato soltanto 100 euro al mese.

Quanti quarantenni conosci che per una somma del genere farebbero carte false? Io più d’uno.

L’aver incominciato da giovane a risparmiare (davvero pochissimo, per altro) e investire, ti ha messo in una posizione di enorme vantaggio!

Risparmiare denaro e investire, è tutto così semplice

Il sogno della libertà finanziaria induce le persone a cercare formule miracolose per arricchirsi in poco tempo e senza sforzo.

Inutile dire che tali formule segrete non esistono.

Al contrario, è facile imbattersi in truffatori di vario genere: venditori di Expert Advisor privi di storico e di sostenibilità, e promotori di schemi Ponzi basati sui “business” più disparati e assurdi.

Le persone avide, purtroppo finiranno per cadere nella loro rete. Non tu, però.

Tu non ti farai abbindolare da questi venditori di fumo. Non cadrai vittima dei loro raggiri perché sai che per raggiungere l’indipendenza economica c’è soltanto una strada:

  1. Risparmiare

  2. Investire

  3. Ripetere.

In ultima analisi, a proteggerti dai tentacoli dei truffatori, c’è la tua educazione finanziaria. Educazione finanziaria che in Italia è davvero scarsa, come scrive anche Repubblica in questo articolo dove si mette in evidenza l’assoluta mancanza di pianificazione finanziaria.

Educazione finanziaria che, tuttavia, spero in minima parte possa arrivarti anche da questo blog. Per tanto, se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi rischiare di perderti i prossimi, iscriviti lasciando la tua e-mail nel box in alto a destra!

 

amazon ring

6 risposte a "Come risparmiare denaro e conquistare la libertà"

Add yours

  1. Fantastico! Personalmente seguo già i buoni e virtuosi comportamenti da te consigliati.
    Purtroppo la stragrande maggioranza delle persone non fanno nulla di tutto ciò, ma proprio nulla. Salvo poi piangersi addosso.
    In particolare concordo sul fatto che la grossa differenza la fa il primo passo. Un giovane che adotta buoni comportamenti fin dall’inizio parte con un enorme vantaggio. Un giovane che appena si trova un lavoro fa un prestito per comprarsi un’auto nuova, rischia seriamente di non uscire più dal vortice.
    Ormai ho 40 anni, sposato e con un mutuo, ma ti posso dire che a 25 anni abitavo coi miei genitori e guadagnavo 1.200€ al mese. Mille euro li investivo ogni mese. Da lì è nato tutto.

    Piace a 1 persona

    1. A meno che uno non riceva un’eredità dallo zio d’America o non vinca alla lotteria, non può che incominciare dal risparmio.

      Purtroppo ne conosco diversi di ragazzi che il giorno dopo aver ricevuto il primo stipendio si sono recanti nel concessionario più vicino per indebitarsi di 20000 euro! 😦

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: